“Favola in tavola”

“Favola in tavola” è un centralissimo ristorante di Alberobello, piccolo di dimensioni ma di grande personalità, dove tutto è curatissimo e piacevolmente accogliente.

 

di Serena Gamasio

 

Che favola, cenare a… “Favola in Tavola”! Sì, perché in questo centralissimo ristorante di Alberobello tutto è curatissimo e piacevolmente accogliente: dalla stessa struttura ambientale – frutto di un’attenta rivisitazione dell’architettura originaria – agli arredamenti, elegantemente “rustici”, per finire con la cucina, che garantisce ai clienti piatti esclusivi, in cui la grande tradizione gastronomica pugliese è ravvivata e resa tanto più attrattiva da raffinati bagliori d’alta cucina internazionale.

favola in tavola

Anime di questo ristorante sono due giovani fratelli alberobellesi Doc, Nicola e Francesco Biscotti, che hanno la ristorazione “nel sangue” avendo cominciato a praticarla, con entusiasmo e successo crescente, quando erano poco più che adolescenti. Il più grande dei due, Nicola, ha 31 anni e dietro ai fornelli ci sta da quando ne aveva appena 15. Si è formato lavorando presso importanti ristoranti pugliesi, particolarmente in provincia di Bari, concedendosi tuttavia anche una significativa esperienza triennale nel Trevisano, “patria” di una delle più raffinate cucine del Nord Italia e dove ha avuto modo, quindi, di ampliare la propria sensibilità culinaria, allargandola a gusti e processi produttivi diversi da quelli tipici della sua regione.  

 

DSC 0107FINALMENTE UN LOCALE

"TUTTO NOSTRO"

Rientrato in terra di Puglia, Nicola ha proseguito per qualche anno la sua attività in altri rinomati ristoranti e in masserie locali, fino a quando ha preso la coraggiosa decisione di aprire un ristorante tutto suo (anzi: “tutto nostro”) con il fratello minore Francesco, di 26 anni. Il quale aveva accumulato pure lui una vasta esperienza nell’ambito della ristorazione, optando però per un ruolo diverso: quello di “professionista di sala”, ovvero di trait d’union fra l’appartato “tempio” della cucina e i clienti. In tale veste, poteva vantare una cospicua esperienza sia in Italia che all’estero, avendo lavorato per anni presso importanti locali non solo della natia Puglia, ma anche del Veneto e dell’Inghilterra, sviluppando peraltro una spiccata attitudine di sommelier. Con il supporto della famiglia, che ha messo a loro disposizione un antico edificio in pietra di sua proprietà sito nel centro di Alberobello (in via Brigata Regina 37), i fratelli Boschetti si sono lanciati con entusiasmo in questa impegnativa impresa, facendo mirabilmente ristrutturare gli interni e ricavandone un ristorante piccolo di dimensioni ma di grande personalità. Un ristorante in cui è stato messo al centro il cliente (e infatti i coperti, che sono 22-24, avrebbero potuto essere più numerosi se si fosse puntato ai “numeri” e non alla qualità dell’accoglienza), nella convinzione che per gustare pienamente un buon cibo occorre assaporarlo in un ambiente adeguato, in cui uno possa sentirsi davvero al centro dell’attenzione. Di fondamentale importanza, in quest’ottica, il ruolo di Caposala svolto con affabilità e competenza da Francesco, che ha il dono non solo di illustrare ai clienti le golose prerogative delle specialità preparate dal fratello, ma anche quello di consigliare i vini più adatti per esaltare i sapori dell’una o dell’altra e i distillati (grappe, ma non solo) più indicati per concludere nella maniera migliore un pranzo o una cena.

DSC 0054

SPICCATA PREDILEZIONE

PER I SAPORI DI PUGLIA

Ma torniamo in cucina, ovvero ai fornelli su cui esercita la sua collaudata arte Nicola, il fratello-cuoco. Da buon alberobellese, ha una spiccata predilezione per i più classici sapori di Puglia, ma definire la sua cucina “tradizionale” sarebbe riduttivo. Tradizionali, ma sarebbe meglio dire “classiche”, sono sì le ricette cui prevalentemente s’ispira, ma nel realizzarle aggiunge un tocco d’inventiva tutto suo: un valore aggiunto di personalità e di stile che gli ha guadagnato l’ammirazione di un numero via via crescente di buongustai. I quali, se vogliono mangiare… da favola, sanno ormai bene che troveranno – nel ristorante “Favola in Tavola” – prelibati sapori antichi “vestiti” di nuovo.Un buon mangiare, insomma, accompagnato da un ottimo bere, da un ambiente confortevole e da un’accoglienza insieme competente e amichevole: eh sì, perché i fratelli Biscotti appartengono a quel genere di ristoratori che traggono la propria soddisfazione soprattutto da quella dei clienti. Anche perché sanno che solo così le favole (come il loro ristorante) possono diventare - e restare nel tempo - realtà.  

Saperne di più

RISTORANTI

Eventi Piaceri d'Italia

No result...